Perché acquistare da noi?

Punti Fedeltà
su questo prodotto

- 28%

Cocarnetina B12 polvere e solvente per sospensione orale

cocarnetina b12 polvere e solvente per sospensione orale

descrizione
cocarnitin b12 si usa in pediatria negli stati di denutrizione e negli adulti nei dimagramenti patologici di qualunque etiologia.
può essere utilizzato anche negli stati di denutrizione dei bambini, lattanti e prematuri, ritardi dell’accrescimento, insufficienza ponderale, distrofie, anoressie, dimagrimenti da qualunque causa, stati di debilitazione post-infettiva.

ingredienti
un tappo contiene: principio attivo: cobamamide 2 mg. un flaconcino contiene: principio attivo: l-carnitina sale interno 500 mg. eccipienti con effetti noti: sorbitolo soluzione 70% (e420). 4,075 g, saccarosio 1,5 g, sodio benzoato 0,048 (e211) g.

a cosa serve cocarnetina b12

cocarnitina b12 è un farmaco a base di carnitina e vitamina b12. questi due principi attivi agiscono sul metabolismo energetico cellulare, stimolandolo e favorendolo, andando a ripristinare il normale metabolismo degli acidi nucleici, protidico,e lipidico.
sono quindi due principi attivi molto utili come ricostituente nelle fasi di scarso appetito, perdita di peso fisiologica o patologica, stati di debilitazione fisica in seguito a infezioni, scarsa energia fisica poiché è in grado di ripristinare e favorire il metabolismo energetico cellulare.
la somministrazione di cocarnetina b12 sostiene i processi energetici e anabolici di crescita e rinnovamento dell'organismo.
il metabolismo energetico è la quantità totale di energia che l’organismo impiega per svolgere le sue funzioni, in un dato periodo di tempo, ed è espressa in kilojoule (o kilocalorie o calorie) di energia termica spese per ora o per giorno.
mentre per metabolismo energetico basale si intende la minima quantità di energia che può sostenere la vita e mantenere lo stato di coscienza e una temperatura normale del corpo, quando una persona si trova in un ambiente con temperatura confortevole. il metabolismo energetico basale è la parte di energia che l’organismo utilizza in condizioni di base, cioè quando l’individuo è:
-sveglio, ma a riposo, sdraiato e senza svolgere alcuna attività muscolare;
-in una fase definita di post-assorbimento, cioè dopo che siano trascorse 12-18 ore dall’ultimo pasto, quando cioè sono terminati anche gli ultimi processi digestivi;
-in locali con temperatura che non solleciti i meccanismi di termogenesi.
la l-carnitina è un costituente naturale delle cellule nelle quali svolge un ruolo fondamentale nella produzione dell'energia, permettendo la corretta utilizzazione dei substrati lipidici. in particolare la carnitina ha un ruolo cruciale nel metabolismo dei lipidi, facilita il processo di trasformazione del grasso in energia. aiuta anche a ritardare l'insorgenza della fatica, a mantenere livelli di energia elevati per periodi prolungati durante sforzi fisici e, inoltre, aumenta la resistenza.
la vitamina b12 invece è necessaria al metabolismo degli aminoacidi, degli acidi nucleici , insieme dell’acido folico coadiuva la sintesi del dna e dell’rna, e degli acidi grassi. È altresì fondamentale nella produzione dei globuli rossi e nella formazione del midollo osseo. inoltre favorisce la trasformazione dei nutrienti in energia e riduce lo stress aumentando il buonumore.
il prodotto, cocarnetina b12, è indicato in varie condizioni di interesse medico, in pediatria:
-tutti gli stati di denutrizione dei bambini, lattanti e prematuri;
-ritardi dell'accrescimento;
-insufficienza ponderale;
-distrofie;
-anoressie (mancanza di appetito);
-dimagrimenti da qualunque causa;
-stati di debilitazione post-infettiva.
ma l'uso del prodotto può essere anche utili in casi di medicina interna:
-dimagrimenti patologici di qualunque etiologia;
-magrezza senza causa apparente;
-inappetenza;
-astenie;
-convalescenza;
-come anticatabolico nelle terapie cortisoniche protratte e nella tireotossicosi (ipertiroidismo);
-nelle ipoproteinemie delle epatopatie e delle nefrosi.
deve avvenire immediatamente prima

modalità d'uso
rimuovere l'involucro in plastica facendolo ruotare nel senso indicato dalla freccia.
spingere il tappo verso l'interno del flacone in modo tale da romperlo e far cadere la polvere all'interno del flacone.
agitare fortemente per far sciogliere la polvere.
lattanti e prematuri: un flaconcino al giorno diluito in acqua.
bambini ed adolescenti: 1-2 flaconcini al giorno diluiti in acqua.
adulti: 2-3 flaconcini al giorno.

cocarnetina b12 controindicazioni

avvertenze
non superare le dosi consigliate.
non assumere in caso di ipersensibilità individuale verso una o più componenti del prodotto.
tenere lontano dalla portata dei bambini.
uno dei più comuni effetti indesiderati è la diarrea che potrebbe presentarsi in seguito ad un prolungato utilizzo del farmaco.
in casi molto rari, si possono verificare convulsioni in pazienti con o senza precedente attività convulsiva che hanno utilizzato cocarnetina per soluzione orale o endovenosa.
si sconsiglia l'assunzione di cocarnetina in soggetti anemici a causa del suo contenuto in cobamamide, ad eccezione dei casi in cui sia stabilito l'esatto tipo di anemia.
data la particolare labilita' e fotosensibilita' della cobamamide, l'eventuale soluzione del prodotto in liquidi o la sua miscelazione in altri alimenti deve avvenire immediatamente prima del momento della somministrazione.
cocarnetina può essere somministrato alle donne in gravidanza o durante l'allattamento ma, si consiglia sempre di sentire il parere del medico prima di cominciare il trattamento.
non sono stati riportati casi di sovradosaggio.
la somministrazione cronica orale di alte dosi di l-carnitina in pazienti con grave insufficienza renale può indurre un accumulo dei metaboliti potenzialmente tossici: trimetilamina (tma) e trimetilamina-n ossido (tmao).
sono stati riportati casi molto rari di aumento dell’inr (international normalized ratio) in pazienti sottoposti a terapia concomitante con l-carnitina e farmaci cumarinici.
l’inr o altri opportuni test di coagulazione -devono essere controllati settimanalmente fino alla stabilizzazione dei valori e mensilmente, nei pazienti che assumono anticoagulanti insieme a l-carnitina.
sono stati riportati casi di convulsioni in pazienti, con o senza precedenti di attività convulsive, che avevano ricevuto l-carnitina per via orale od endovenosa. in pazienti con sottostanti condizioni predisponenti il trattamento con l-carnitina può scatenare le crisi convulsive.
cocarnitin b12 contiene 4,075 g di sorbitolo per flaconcino. il sorbitolo può causare disturbi gastrointestinali e avere un lieve effetto lassativo.
l'effetto additivo della co-somministrazione di medicinali contenenti sorbitolo (o fruttosio) e l'assunzione giornaliera di sorbitolo (o fruttosio) con la dieta deve essere considerato.
il contenuto di sorbitolo in medicinali per uso orale può modificare la biodisponibilità di altri medicinali per uso orale co-somministrati.
ai pazienti con intolleranza ereditaria al fruttosio non deve essere somministrato questo medicinale.
cocarnitin b12 contiene 1,5 g di saccarosio per flaconcino. il saccarosio può essere dannoso per i denti.
i pazienti affetti da rari problemi di intolleranza al fruttosio, da cattivo assorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.
cocarnitin b12 contiene 0,048 g di sodio benzoato per flaconcino. l'aumento della bilirubinemia a seguito del suo distacco dall'albumina può aumentare l'ittero neonatale che può evolvere in kernittero (depositi di bilirubina non coniugata nel tessuto cerebrale).
questo medicinale contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per dose, cioè essenzialmente ‘senza sodio’.
data la particolare labilità e fotosensibilità della cobamamide, l’eventuale soluzione del prodotto in liquidi o la sua miscelazione in altri alimenti deve avvenire prima del momento della somministrazione.
il farmaco non dà assuefazione nè dipendenza.
i prodotti contenenti cobamamide non devono essere somministrati a soggetti anemici se non sulla base di indagini volte a stabilire l’esatta natura dell’anemia.

conservazione
non conservare il prodotto ad una temperatura superiore a 25°c.
conservare il prodotto in un luogo asciutto.
tenere lontano da fonti di calore che ne possono compromettere l'integrità.

formato
confezione da 10 flaconi da 10 ml. 

Minsan: 021852013
18,90 €
13,56 €
Descrizione

Cocarnetina B12 polvere e solvente per sospensione orale

Descrizione
Cocarnitin B12 si usa in pediatria negli stati di denutrizione e negli adulti nei dimagramenti patologici di qualunque etiologia.
Può essere utilizzato anche negli stati di denutrizione dei bambini, lattanti e prematuri, ritardi dell’accrescimento, insufficienza ponderale, distrofie, anoressie, dimagrimenti da qualunque causa, stati di debilitazione post-infettiva.

Ingredienti
Un tappo contiene: Principio attivo: Cobamamide 2 mg. Un flaconcino contiene: Principio attivo: L-Carnitina sale interno 500 mg. Eccipienti con effetti noti: sorbitolo soluzione 70% (E420). 4,075 g, saccarosio 1,5 g, sodio benzoato 0,048 (E211) g.

A cosa serve Cocarnetina B12

Cocarnitina B12 è un farmaco a base di carnitina e vitamina B12. Questi due principi attivi agiscono sul metabolismo energetico cellulare, stimolandolo e favorendolo, andando a ripristinare il normale metabolismo degli acidi nucleici, protidico,e lipidico.
Sono quindi due principi attivi molto utili come ricostituente nelle fasi di scarso appetito, perdita di peso fisiologica o patologica, stati di debilitazione fisica in seguito a infezioni, scarsa energia fisica poiché è in grado di ripristinare e favorire il metabolismo energetico cellulare.
La somministrazione di Cocarnetina B12 sostiene i processi energetici e anabolici di crescita e rinnovamento dell'organismo.
Il metabolismo energetico è la quantità totale di energia che l’organismo impiega per svolgere le sue funzioni, in un dato periodo di tempo, ed è espressa in kilojoule (o kilocalorie o Calorie) di energia termica spese per ora o per giorno.
Mentre per metabolismo energetico basale si intende la minima quantità di energia che può sostenere la vita e mantenere lo stato di coscienza e una temperatura normale del corpo, quando una persona si trova in un ambiente con temperatura confortevole. Il metabolismo energetico basale è la parte di energia che l’organismo utilizza in condizioni di base, cioè quando l’individuo è:
-sveglio, ma a riposo, sdraiato e senza svolgere alcuna attività muscolare;
-in una fase definita di post-assorbimento, cioè dopo che siano trascorse 12-18 ore dall’ultimo pasto, quando cioè sono terminati anche gli ultimi processi digestivi;
-in locali con temperatura che non solleciti i meccanismi di termogenesi.
La L-Carnitina è un costituente naturale delle cellule nelle quali svolge un ruolo fondamentale nella produzione dell'energia, permettendo la corretta utilizzazione dei substrati lipidici. In particolare la carnitina ha un ruolo cruciale nel metabolismo dei lipidi, facilita il processo di trasformazione del grasso in energia. Aiuta anche a ritardare l'insorgenza della fatica, a mantenere livelli di energia elevati per periodi prolungati durante sforzi fisici e, inoltre, aumenta la resistenza.
La vitamina B12 invece è necessaria al metabolismo degli aminoacidi, degli acidi nucleici , insieme dell’acido folico coadiuva la sintesi del DNA e dell’RNA, e degli acidi grassi. È altresì fondamentale nella produzione dei globuli rossi e nella formazione del midollo osseo. Inoltre favorisce la trasformazione dei nutrienti in energia e riduce lo stress aumentando il buonumore.
Il prodotto, Cocarnetina B12, è indicato in varie condizioni di interesse medico, in pediatria:
-tutti gli stati di denutrizione dei bambini, lattanti e prematuri;
-ritardi dell'accrescimento;
-insufficienza ponderale;
-distrofie;
-anoressie (mancanza di appetito);
-dimagrimenti da qualunque causa;
-stati di debilitazione post-infettiva.
Ma l'uso del prodotto può essere anche utili in casi di medicina interna:
-dimagrimenti patologici di qualunque etiologia;
-magrezza senza causa apparente;
-inappetenza;
-astenie;
-convalescenza;
-come anticatabolico nelle terapie cortisoniche protratte e nella tireotossicosi (ipertiroidismo);
-nelle ipoproteinemie delle epatopatie e delle nefrosi.
deve avvenire immediatamente prima

Modalità d'uso
Rimuovere l'involucro in plastica facendolo ruotare nel senso indicato dalla freccia.
Spingere il tappo verso l'interno del flacone in modo tale da romperlo e far cadere la polvere all'interno del flacone.
Agitare fortemente per far sciogliere la polvere.
Lattanti e prematuri: un flaconcino al giorno diluito in acqua.
Bambini ed adolescenti: 1-2 flaconcini al giorno diluiti in acqua.
Adulti: 2-3 flaconcini al giorno.

Cocarnetina B12 controindicazioni

Avvertenze
Non superare le dosi consigliate.
Non assumere in caso di ipersensibilità individuale verso una o più componenti del prodotto.
Tenere lontano dalla portata dei bambini.
Uno dei più comuni effetti indesiderati è la diarrea che potrebbe presentarsi in seguito ad un prolungato utilizzo del farmaco.
In casi molto rari, si possono verificare convulsioni in pazienti con o senza precedente attività convulsiva che hanno utilizzato Cocarnetina per soluzione orale o endovenosa.
Si sconsiglia l'assunzione di Cocarnetina in soggetti anemici a causa del suo contenuto in Cobamamide, ad eccezione dei casi in cui sia stabilito l'esatto tipo di anemia.
Data la particolare labilita' e fotosensibilita' della Cobamamide, l'eventuale soluzione del prodotto in liquidi o la sua miscelazione in altri alimenti deve avvenire immediatamente prima del momento della somministrazione.
Cocarnetina può essere somministrato alle donne in gravidanza o durante l'allattamento ma, si consiglia sempre di sentire il parere del medico prima di cominciare il trattamento.
Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.
La somministrazione cronica orale di alte dosi di L-Carnitina in pazienti con grave insufficienza renale può indurre un accumulo dei metaboliti potenzialmente tossici: trimetilamina (TMA) e trimetilamina-N ossido (TMAO).
Sono stati riportati casi molto rari di aumento dell’INR (International Normalized Ratio) in pazienti sottoposti a terapia concomitante con L-Carnitina e farmaci cumarinici.
L’INR o altri opportuni test di coagulazione -devono essere controllati settimanalmente fino alla stabilizzazione dei valori e mensilmente, nei pazienti che assumono anticoagulanti insieme a L-Carnitina.
Sono stati riportati casi di convulsioni in pazienti, con o senza precedenti di attività convulsive, che avevano ricevuto L-Carnitina per via orale od endovenosa. In pazienti con sottostanti condizioni predisponenti il trattamento con L-Carnitina può scatenare le crisi convulsive.
CoCarnitin B12 contiene 4,075 g di sorbitolo per flaconcino. Il sorbitolo può causare disturbi gastrointestinali e avere un lieve effetto lassativo.
L'effetto additivo della co-somministrazione di medicinali contenenti sorbitolo (o fruttosio) e l'assunzione giornaliera di sorbitolo (o fruttosio) con la dieta deve essere considerato.
Il contenuto di sorbitolo in medicinali per uso orale può modificare la biodisponibilità di altri medicinali per uso orale co-somministrati.
Ai pazienti con intolleranza ereditaria al fruttosio non deve essere somministrato questo medicinale.
CoCarnitin B12 contiene 1,5 g di saccarosio per flaconcino. Il saccarosio può essere dannoso per i denti.
I pazienti affetti da rari problemi di intolleranza al fruttosio, da cattivo assorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.
CoCarnitin B12 contiene 0,048 g di sodio benzoato per flaconcino. L'aumento della bilirubinemia a seguito del suo distacco dall'albumina può aumentare l'ittero neonatale che può evolvere in kernittero (depositi di bilirubina non coniugata nel tessuto cerebrale).
Questo medicinale contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per dose, cioè essenzialmente ‘senza sodio’.
Data la particolare labilità e fotosensibilità della Cobamamide, l’eventuale soluzione del prodotto in liquidi o la sua miscelazione in altri alimenti deve avvenire prima del momento della somministrazione.
Il farmaco non dà assuefazione nè dipendenza.
I prodotti contenenti Cobamamide non devono essere somministrati a soggetti anemici se non sulla base di indagini volte a stabilire l’esatta natura dell’anemia.

Conservazione
Non conservare il prodotto ad una temperatura superiore a 25°C.
Conservare il prodotto in un luogo asciutto.
Tenere lontano da fonti di calore che ne possono compromettere l'integrità.

Formato
Confezione da 10 flaconi da 10 ml. 

Maggiori Informazioni
Minsan 021852013
Prodotti più Cercati Prodotti a Catalogo
Recensioni